Isola di Koufonissi

Koufonissi è un'isola sensazionale con oltre 36 spiagge di sabbia finissima. Le escursioni partono dal porto di Makigialos nella provincia di Lassithi.

La piccola e arida isola di Koufonissi, conosciuta anche come Lefki, si trova difronte alle coste sudorientali di Creta a tre miglia dal capo di Goudouras e a 80 chilometri dalla cittadina di Agios Nikolaos.

Koufonissi, oggi disabitata, è uno degli ultimi paradisi incontaminati della Grecia dove non è possibile pernottare ed è ricca di rovine che indicano l’attività umana dai primi tempi minoici.

L’isola, la più grande di un gruppo di 5 isole tra cui Makroulo, Strogilo, Trachila e Marmara, è lunga 6 chilometri con un diametro di 5 chilometri.

Koufonissi è famosissima per le sue meravigliose 36 spiagge sabbiose bagnate da acque turchesi. Le più sorprendenti sono Asproulas, Hiliaderfia e Faros.

Nella parte centrale della costa meridionale si trovano 6 spiagge tutte completamente incontaminate e caratterizzate da morbide rocce argillose biancastre che vengono raggruppate sotto il nome di Asproulas. Le acque sono poco profonde e la sabbia ha un colore caraibico rosso pallido.

La baia di Chiliaderfia si trova nella parte sudorientale di Koufonissi ed è composta da 4 spiagge di sabbia dorata, tutte con acque poco profonde, che a settembre si riempiono di gigli bianche in fiore che rendono il paesaggio un delicato velo bianco.

Un’altra meravigliosa spiaggia si trova proprio davanti al Teatro Romano, lungo la costa nordoccidentale difronte all’isolotto di Marmara.

È possibile visitare l’isola di Koufonissi imbarcandosi dal porto di Makrigialos.

Da non perdere

  • Il Teatro Romano di pietra è ben conservato: danneggiato solo sul suo lato occidentale e nella parte centrale dei sedili, l’edificio presenta dodici file di sedili e si stima che potesse ospitare circa 1000 persone.
  • A oriente gli scavi hanno individuato un villaggio tra cui spiccano una villa con pavimenti a mosaico a disegni geometrici bianchi e neri e l’imponente edificio delle Terme in uso tra il primo e il quarto secolo dopo Cristo: intorno ad un giardino si trovano delle stanze tra cui quella per il sistema di riscaldamento, due ipocausto, uno per uomini e uno per donne, vasche per la sudorazione, bagno caldo, caldo e freddo e le stanze degli spogliatoi. Il pavimento e le pareti erano in marmo e ci testimoniano il grande lusso che un tempo caratterizzava tutte le terme.
  • Nella parte meridionale dell’isola è stato scoperto un Tempio di cui oggi restano solo poche vestigia visto che è stato smembrato nel 1920 e utilizzato per costruire un enorme faro. Dalle poche parti sopravvissute si può ipotizzare che appartenga al periodo ellenico. Sono state rinvenute anche le rovine di un’imponente statua che guardava sul Mar Libico.

Mappa

Alloggi Isola di Koufonissi

Cerchi un alloggio a Isola di Koufonissi?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Isola di Koufonissi
Mostrami i prezzi